Il Manuale del confessore

 
"Il seme umano è un umore vischioso, destinato dal Creatore alle
generazioni e alla conservazione della specie: differisce essenzialmente
dall'orina' la quale è una secrezione degli alimenti, che si emette, a
sollievo della natura, come gli escrementi."

La polluzione si divide in:

1. Semplice e qualificata;

2. Volontaria e involontaria;

3. Volontaria in sè stessa, e volontaria nella sua origine.

Si tratta di un libro dall'interesse puramente ironico se visto con occhi puri e lontani dai dogmi di qualunque religione. Molte delle regole dettagliate in questo libro, sono ancora in vigore nelle chiese e presso i confessori di tutto il mondo.
Non credo che abbia un valore testuale neanche presso chi ha fede, tanto sconsiderati e ridicoli sembrano i divieti
 e le penitenze connesse a questo libro. Ma la cosa interessante e` sapere che questi argomenti erano considerati di pieno domenio della chiesa 
cattolica , che deteneva le risposte per tutto cio` che riguardava la vita familiare e finanche la vita sessuale del popolo. Nel suo insieme il testo risulta come un monito ai confessori piu` che hai confessati. Sulle regole a cui attenersi durante
le confessioni, per non suscitare reazioni agressive dalla parte di chi puo` ritenersi offeso dall'intromissione del clero nella sfera 
del privato. I molti passaggi sugli atti sessuali danno il senso di come questo tipo di questioni occupi gran parte dei pensieri filosofici dei 
cattolici. Sembrerebbe quasi un ossessione ricorrente atta ad esorcizzare i pensieri “illeciti” dei giovani confessori. 
La repressione della sessualita`, la demonizazzione della masturbazione ed una continua mortificazione del naturale richiamo
 del corpo, che e` alla base della vita stessa. Una contropposizione alle leggi del creato, una negazione della vita , la negazione
 di Dio. Chiedo scusa ai credenti cattolici che potrebbero trovare motivi di offesa da questo libro che e`stato scritto da un 
monsignore cattolico, con ruolo di alta gerarchia nel mondo ecclesiastico dell'epoca.  

 I diritti di questo libro sono di dominio pubblico, la traduzione in via digitale e` fedele all'originale, senza alcuna
 aggiunta se non in questa mia breve introduzione. 
  F. Guzzardi  

Nota dell'editore: Tra i peccati di sesso non è menzionata la pedofilia.

Post popolari in questo blog

Gradini

Lettera alla mia migliore amica

26 Giorni