venerdì 29 maggio 2015

Messaggi #1

 

Renzi: l'Europa cambi la sua politica economica, Italia sia protagonista - TGCOM

http://news.google.com Mon, 25 May 2015 11:41:44 GMT

TGCOMRenzi: l'Europa cambi la sua politica economica, Italia sia protagonistaTGCOM'L'Europa deve cambiare e io spero che l'Italia potrà portare forte la voce per il cambiamento dell'Europa nelle prossime settimane e nei prossimi mesi', ha aggiunto il ...

Read more ...

 

Perché la combustione del pellet è più sostenibile del gas naturale e del GPL - Qualenergia.it

http://news.google.com Thu, 28 May 2015 14:23:44 GMT

Qualenergia.itPerché la combustione del pellet è più sostenibile del gas naturale e del GPLQualenergia.it... equivalente (TEQ) dei composti policiclici oltre 1.000 volte inferiore, sono in grado di determinare un significativo miglioramento della qua ...

Read more ...

 

Via libera alla legge sugli ecoreati: inquinare è un crimine - La Stampa

http://news.google.com Tue, 19 May 2015 18:36:24 GMT

La StampaVia libera alla legge sugli ecoreati: inquinare è un crimineLa StampaDopo anni di attese e ritardi c'è l'ok definitivo. Nel codice penale 5 delitti contro l'ambiente. ANSA. Guarda anche. Leggi anche. 19/05/2015. Sì definitivo del Senato al d ...

Read more ...

 

Augusta: nuovo arsenico e vecchi merletti sotto quella cappa del sospetto - La Sicilia

http://news.google.com Wed, 20 May 2015 20:46:37 GMT

La SiciliaAugusta: nuovo arsenico e vecchi merletti sotto quella cappa del sospettoLa SiciliaAUGUSTA - «È una femmina abbandonata». Chissà se stesse pensando alla sua Augusta, Rosario Fiorello, mentre sabato smozzicava questo giudizio sulla Sicilia d ...

Read more ...

 

Tanti visitatori e investimenti: la crescita di Noto città gay friendly - La Sicilia

http://news.google.com Sat, 23 May 2015 11:05:50 GMT

La SiciliaTanti visitatori e investimenti: la crescita di Noto città gay friendlyLa SiciliaUn passaparola che negli anni ha portato in Sicilia il popolo chiamato con un termine moderno e pluralista Lgbt (lesbian, gay, bisexual, transex) a eleggere No ...

Read more ...

lunedì 25 maggio 2015

C' E` ANCHE UN' ITALIA CHE VA`

TORRI DI QUARTESOLO, Italia, Maggio 25, 2015 
OMBA Impianti & Engineering, società della famiglia Malacalza, si è aggiudicata a seguito di gara internazionale il contratto per l'estensione del Building 887 del Cern di Ginevra,  per una superficie complessiva pari a 3600 m2 nel sito di Prévessin .
OMBA - come capofila della JV con Dimensione S.p.A. e Fondamenta S.r.l. - realizzerà "chiavi in mano" l'intero edificio comprese le fondamenta, le strutture in acciaio, le facciate e tutte le parti accessorie della costruzione entro il Febbraio 2016.
Una volta costruita il nuovo building ospiterà gli esperimenti relativi alla R&D del Neutrino nell'ambito del progetto CENF.
Un aspetto di particolare complessità è legato al fatto che le infrastrutture esistenti continueranno ad operare anche nella fase di costruzione e quindi durante tutta la fase di costruzione saranno utilizzati particolari accorgimenti per mitigare gli impatti relativamente a rumori, vibrazioni e disagi alle strutture già esistenti.
L'Amministratore Delegato di OMBA Carlo Di Paolo ha dichiarato: "Aver acquisito questo ordine è l'ulteriore conferma delle competenze maturate dall'azienda in oltre 60 anni di storia sia nella progettazione che nella costruzione di building, ponti e impalcati metallici. Dopo i lavori per la Metro di Copenaghen e i viadotti in Algeria - ha concluso Di Paolo - la nuova commessa per il Cern rappresenta un importante passaggio nel percorso di internazionalizzazione dell'offerta che abbiamo intrapreso negli ultimi anni."
Il 2014 è stato per OMBA un anno record anche in termini di produzione, con oltre 60.000 tonnellate di acciaio lavorate nel nostro stabilimento di Torri di Quartesolo a Vicenza.
Contatti Media: Luca Pezzoni Relazioni Esterne - HOFIMA spa  lpezzoni@hofima.it Tel +390105307811


SOURCE OMBA Impianti & Engineering

lunedì 18 maggio 2015

Eisai rivela dati inediti sulla sopravvivenza in rare forme tumorali al Congresso dell'American Society of Clinical Oncology (ASCO) 2015

HATFIELD, Inghilterra, May 14, 2015 
 
ASCO accetta formalmente due presentazioni orali relative a nuovi e importanti dati sul sarcoma dei tessuti molli e sul carcinoma a cellule renali 
In data odierna Eisai ha confermato che in occasione del 51° Congresso annuale dell'American Society of Clinical Oncology (ASCO), che si terrà a Chicago dal 29 maggio al 2 giugno 2015, presenterà cinque abstract contenenti nuovi risultati di studi relativi a rare forme tumorali.
Saranno anche presentati i risultati di uno studio di Fase III sul confronto tra eribulina e dacarbazina in pazienti affetti da sarcomai (leiomiosarcoma e liposarcoma). I leiomiosarcomi sono una delle tipologie di sarcoma più comuni negli adulti. Queste forme tumorali si sviluppano a partire dalle cellule dei muscoli lisci e possono avere origine in qualsiasi parte del corpo.[1 I liposarcomi originano da cellule adipose e anch'essi possono manifestarsi in qualsiasi parte del corpo. I leiomiosarcomi e i liposarcomi costituiscono all'incirca il 30% di tutti i casi di sarcoma dei tessuti molli.[1] Questo studio sarà presentato sabato 30 maggio 2015 in occasione della conferenza stampa dell'ASCO e lunedì 1° giugno 2015 durante la sessione plenaria.
Nella sessione plenaria di lunedì 1° giugno 2015 sarà presentato anche uno studio multicentrico di fase II in aperto sul confronto tra lenvatinib ed everolimus e sull'impiego in associazione di questi due farmaci nei pazienti con carcinoma a cellule renali metastatico.
"I risultati che saranno presentati in occasione del Congresso ASCO confermano il continuo impegno di Eisai a fornire supporto alle persone affette da forme tumorali difficili da trattare e per le quali sono disponibili attualmente solo poche opzioni terapeutiche. Come parte della nostra mission nel campo della salute umana (human health care mission), siamo impegnati a investire in terapie innovative che possano migliorare la vita dei pazienti e delle loro famiglie e apportare un contributo significativo al progresso scientifico nella lotta contro i tumori", ha dichiarato Kenichi Nomoto, Ph.D., Presidente dell'Oncology Product Creation Unit di Eisai.
I seguenti abstract prodotti da Eisai sono stati accettati per essere presentati in occasione del prossimo Congresso annuale dell'ASCO:
   
    Product                 Abstract Name

    Lenvatinib              Randomized phase 2 three-arm trial of lenvatinib,
    Abstract No: 4506       everolimus, and lenvatinib plus everolimus in patients
                            with metastatic renal cell carcinoma

    Lenvatinib              Effect of age and lenvatinib treatment on overall
    Abstract No: 6048       survival for patients with 131I-refractory
                            differentiated thyroid cancer in SELECT
   
    Lenvatinib              Efficacy and safety of lenvatinib for the treatment of
    Abstract No: 6013       patients with 131I-refractory differentiated thyroid
                            cancer with and without prior VEGF-targeted therapy

    Lenvatinib              Pharmacodynamic biomarkers of response and resistance
    Abstract No: 6014       in the phase 3 study of lenvatinib in 131I-refractory
                            differentiated thyroid cancer (SELECT)

    Eribulin                Randomized, open-label, multicenter, phase III study of
    Abstract No: LBA10502   eribulin versus dacarbazine in patients with
                            leiomyosarcoma and adipocytic sarcoma

Eribulina è indicata in Europa per il trattamento di pazienti con carcinoma mammario localmente avanzato o metastatico che abbiano mostrato progressione dopo almeno un regime chemioterapico per malattia in stato avanzato. La terapia precedente deve aver incluso un'antraciclina e un taxano, salvo il caso in cui le pazienti non siano state idonee a questi trattamenti.[2]
Si ricorda infine che l'indicazione attualmente rimborsata dal SSN Italiano è la seguente: HALAVEN in monoterapia è indicato per il trattamento di pazienti con cancro della mammella localmente avanzato o metastatico, che hanno mostrato una progressione dopo almeno due regimi chemioterapici per malattia avanzata (vedere paragrafo 5.1). La terapia precedente deve avere previsto l'impiego di un'antraciclina e di un taxano, a meno che i pazienti non siano idonei a ricevere questi trattamenti.
Note per gli editori  
Eisai in Oncologia 
Il nostro impegno volto al progresso nella ricerca oncologica, costruito sull'esperienza scientifica, è supportato dalla capacità globale di condurre ricerche e scoperte  pre-cliniche e di sviluppare micromolecole, vaccini terapeutici, agenti biologici e terapie di supporto per svariate tipologie di tumori.
Halaven® (eribulina) 
Eribulina è un inibitore non taxano della dinamica dei microtubuli indicato per il trattamento di pazienti con carcinoma mammario precedentemente sottoposte ad almeno un regime chemioterapicoe per tumore mammario metastatico e la cui precedente terapia deve avere incluso un'antraciclina un taxano. Eribulina appartiene ad una classe di agenti antineoplastici, le alicondrine, che sono un prodotto naturale isolato dalla spugna marina Halichondria okadai. Si ritiene che agisca inibendo la fase di accrescimento dinamico dei microtubuli che impediscono la divisione cellulare.[1]
Lenvatinib (E7080) 
Lenvatinib, scoperto e sviluppato da Eisai, è un inibitore orale di vari recettori della tirosin-chinasi (RTK) con un innovativo binding mode che inibisce in modo selettivo le attività chinasiche dei recettori del fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGFR), oltre che di altri RTK correlati alla via proangiogenica e oncogenica (compresi i recettori del fattore di crescita fibroblastico (FGFR); il recettore del fattore di crescita derivato dalle piastrine (PDGF) PDGFRα; KIT e RET coinvolti nella proliferazione tumorale.[3],[4] Tutto ciò rende lenvatinib potenzialmente il primo TKI che inibisce simultaneamente le attività chinasiche di FGFR 1-4 e VEGFR 1-3. Inoltre, è stato scoperto che lenvatinib possiede una nuova modalità di legame (Tipo V) per l'inibizione delle chinasi, diversa rispetto a quella dei composti esistenti.
Lenvatinib ha ottenuto l'approvazione per il trattamento del carcinoma tiroideo refrattario negli Stati Uniti e in Giappone e la domanda di approvazione è stata presentata alle autorità competenti in Svizzera, Corea del Sud, Canada, Singapore, Russia, Australia e Brasile. Lenvima ha ottenuto la designazione di farmaco orfano in Giappone per il trattamento del carcinoma tiroideo, negli Stati Uniti per il trattamento del carcinoma tiroideo follicolare, midollare, anaplastico e papillare localmente avanzato o metastatico e in Europa per il carcinoma tiroideo follicolare e papillare.
Informazioni su Eisai Co., Ltd. 
Eisai Co., Ltd è una casa farmaceutica leader a livello mondiale nel settore Ricerca e Sviluppo con sede centrale in Giappone e delinea come missione aziendale l'impegno di "dare priorità ai pazienti e alle famiglie e incrementare i benefici per la salute" definita da Eisai stessa la filosofia della "human health care" (hhc). Con oltre 10.000 dipendenti operativi nella rete mondiale di siti di R&S, siti di produzione e consociate addette alla commercializzazione, ci impegniamo a mettere in pratica la nostra filosofia hhc offrendo prodotti innovativi in diverse aree terapeutiche in cui esistono molteplici esigenze non soddisfatte, tra cui l'oncologia e la neurologia. 
In qualità di casa farmaceutica mondiale, la nostra missione si estende ai pazienti di tutto il mondo, attraverso i nostri investimenti e iniziative basate su partenariati al fine di migliorare l'accesso ai farmaci nel paesi in via di sviluppo e nei paesi emergenti.
Per ulteriori informazioni su Eisai Co., Ltd., visitare il sito web http://www.eisai.it
Bibliografia 
  1. Cancer Research UK, dati statistici sull'incidenza del sarcoma dei tessuti molli: http://www.cancerresearchuk.org/cancer-info/cancerstats/types/soft-tissue-sarcoma/incidence/ Ultimo accesso: aprile 2015
  2. SPC Halaven (aggiornato al giugno 2014). Disponibile su: http://www.medicines.org.uk/emc/medicine/24382 Ultimo accesso: maggio 2015
  3. Matsui J, et al. Clin Cancer Res 2008;14:5459-65
  4. Matsui J, et al. Int J Cancer 2008;122:664-71
Data di preparazione: maggio 2015
Codice lavoro: Oncology-UK0034e

SOURCE Eisai

martedì 5 maggio 2015

Le Migliori Università al Mondo

LONDRA, April 28, 2015

Università Bocconi e Politecnico di Milano tra le Top 10 mondiali

#QSWUR

L'Italia è l'ottava nazione più rappresentata nella quinta edizione del QS World University Rankings by Subject, pubblicato oggi su http://www.TopUniversities.com ed é la seconda nazione dell'Europa continentale, dopo la Germania.

In totale, 60 nazioni sono rappresentate in questa classifica che indica le migliori facoltà al mondo in 36 discipline, sei in più rispetto al 2014.
Le 35 università italiane classificate, occupano 246 posizioni, che rappresentano il 3% del totale. Rispetto allo scorso anno 32 delle posizioni occupate dalle università italiane hanno perso terreno, 97 sono rimaste inalterate, 71 sono salite in classifica e ben 46 sono new entry.

  
                         

       PAESE          Percentuale di     Numero di posizioni     Numero di
                       posizioni           conquistate su        università
                      conquistate           8310 totali         classificate
    1  USA                23.1%              1916                   157
    2  REGNO UNITO        11.2%               929                    79
    3= GERMANIA            5.7%               475                    48
    3= AUSTRALIA           5.7%               471                    29
    5= CANADA              5.2%               433                    26
    6= CINA                4.3%               359                    58
    7= GIAPPONE            3.2%               266                    33
    8= ITALIA              3.0%               246                    35
    9  COREA               2.9%               244                    27
    10 FRANCIA             2.6%               220                    56
    11 SPAGNA              2.4%               202                    21
    12 OLAND               2.3%               193                    15
    13 BRASILE             2.2%               183                    22
    14 TAIWAN              1.9%               154                    20
    15 HONG KONG           1.6%               136                     8

"Questa classifica  è stata creata per gli studenti di tutto il mondo e rivela che, nonostante l'indiscussa supremazia degli Stati Uniti, Regno Unito, Australia e Canada, l'eccellenza nella formazione universitaria  è ampiamente presente in tutto il mondo si trova in abbondanza in paesi dove l'inglese non è la lingua dominante",  afferma Ben Sowter responsabile della divisione ricerca di QS. "Gli studenti ambiziosi non devono necessariamente transferirsi in America o in Inghilterra per ricevere una formazione e conseguire una laurea o un master che abbiano una reputazione internazionale. Questa classifica mostra che in Italia, per esempio,  si trovano  eccellenze riconosciute da accademici e recruiter Internazionali."

I migliori risultati assoluti tra le università italiane sono stati ottenuti dall' Università Commerciale Luigi Bocconi. settima al mondo nella nuova classifica Business e dal Politecnico di Milano, decimo al mondo per Design.
Bocconi eccelle anche in Economia (17esima) e in Scienze Finanziarie (28esima) mentre il Politecnico di Milano é tra i Top 20 al mondo per Ingegneria Civile (13esimo) e Architettura (14esimo).

La Sapienza ottiene il suo miglior risultato in Fisica (22esima) seguita  dall' Università di Pisa(30esima) mentre e il Politecnico di Torino eccelle in  Ingegneria Civile (33esimo) e Ingegneria Elettronica (36esimo).

  
                                   Università italiane tra le Top 50
          Disciplina        Classifica  Classifica        Università
                               2015        2014             

    Business                       7         -       Università Commerciale Luigi Bocconi
    Design                        10=        -       Politecnico di Milano
    Ingegneria Civile             13        17       Politecnico di Milano
    Architettura                  14                 Politecnico di Milano
    Economia                      17        20       Università Commerciale Luigi Bocconi
    Ingegneria Meccanica          22       30=       Politecnico di Milano
    Fisica & Astronomia           22        23       Sapienza - Università di Roma
    Scienze Finanziarie           28=       31       Università Commerciale Luigi Bocconi
    Physics & Astronomy           30=      24=       Università di Pisa
    Ingegneria Civile             33=       41       Politecnico di Torino
    Ingegneria Elettronica        36       38=       Politecnico di Torino
    Ingegneria Elettronica        39        41       Politecnico di Milano
    Informatica                   43        48       Politecnico di Milano
    Lingue Moderne                46=   51-100       Università di Bologna (UNIBO)

                 (c)QS Quacquarelli Symonds 2004 -2015 http://www.TopUniversities.com
L'Università di Bologna (UNIBO) si classifica in 28 discipline su 36 e ottiene il risultato migliore in Lingue Moderne (46=). Segue La Sapienza che entra nella classifica mondiale in 25 discipline mentre l'Università degli Studi di Padova (UNIPD) in 20, con il miglior risultato in Fisica e in Filosofia (51-100).

L'Università Cattolica del Sacro Cuore si  classifica tra le migliori 100 al mondo  in Filosofia, l'Universitá degli Studi di Roma -Tor Vergata in Fisica e L' European University Institute in Scienze Politiche.

L'Università degli Studi di Firenze (UNIFI) é tra le Top 150 in Farmacia, Storia e Chimica, mentre l' Università degli Studi di Napoli Federico II in Ingegneria Civile, Ingegneria Chimica, Fisica e Agraria.

L'Università degli Studi di Trento si conferma tra le migliori 150 al mondo in Sociologia e Giursprudenza mentre l' Università degli Studi di Trieste (UNITS) in Fisica e in Geoscienze e Oceanografia. 

Luiss Guido Carli University entra tra le migliori 150 in Scienze Politiche.

Tra leTop 200 troviamo L'Università Ca' Foscari Venezia per Storia, Lingue Moderne e Economia, l'Università degli Studi di Pavia (UNIPV) per  Filosofia, Medicina, Linguistica, Ingegneria Civile e Elettronica.

l'Università degli Studi di Milano-Bicocca é tra le migliori duecento al mondo per Fisica e Medicina e l'Università degli Studi di Parma per Farmacia.

Sempre tra le prime 200 troviamo l' Università degli Studi di Catania (UniCT) per Fisica,  l'Università degli Studi di Siena (UNISI) per Linguistica e l' Università degli Studi di Bari per Agraria.

A livello globale, Harvard e MIT continuano a fare la parte del leone, conquistando la cima della classifica in 21 discipline tra loro.  Tuttavia, le università britanniche hanno migliorato le loro posizioni nel complesso, con sei istituzioni separate che primeggiano in almeno una materia.

L'Università Cambridge è tra le prime dieci al mondo in 31 discipline seguita da Oxford e Stanford con 29 a testa, da Harvard con 28, UC Berkeley  26, MIT 19 e London School of Economics& Political Sciences 11.

Seguono Princeton e UCLA (10) Yale (9) Imperial College (8), UCL (6) Caltech e la Columbia University (5).

Al di fuori del Regno Unito e degli Stati Uniti, ecco le università che hanno raggiunto i più numerosi piazzamenti nella Top 10 sono: Università Nazionale di Singapore (11) ETH Zurich (10), Università di Tokyo (6), Australian National University e Università di Hong Kong(4).

La classifica completa: QS World University Rankings by Subject http://www.TopUniversities.com/subject-rankings

SOURCE QS Quacquarelli Symonds