martedì 15 dicembre 2015

Il quaderno della fenice

by F. GuzzardiUn libro inusuale , poche pagine ( meno di 100) che introduce nel carismatico mondo dello spirituale antireligioso.
Il primo libro di F. Guzzardi che data di tre anni fa, che oltre ad alcune poesie e aforismi,ci offre una breve novella ambientata nella Polonia alla vigilia della seconda guerra mondiale.
Immersi in un contesto completamente estraneo agli avvenimenti, il viaggio spirituale di Ingrind e Hanna, prima che la tragedia non ne devasti l'esistenza.
Il libro e` scritto in Italiano (sorry) quasi completamente ignorato dai libri mercati italiani. Rappresentando il mondo interiore , di una donna che vive cosciente delle sue vite passate con tutti i suoi drammi.

Il libro si chiama "Il quaderno della fenice" di seguito alcuni estratti


Ingrind: Corrono voci di fermenti nazionalisti in germania.
Jozef :cosa possiamo temere? abbiamo visto quel che c'era da vedere.
Hanna: La quiete! Ecco cosa possiamo temere, la quiete riparatrice e premonitrice. Vorrei immergermi in questa quiete, dargli il senso che merita,perturbarla con la mia insistenza.

Mi fa paura la quiete, quando si abbassa la guardia arrivano i colpi di mortaio , mi fa paura la coscienza vile di questo continente imbandito di teste coronate, assuefatte ai dettami del fanatismo pseudo-rivoluzionario, farebbero di tutto pur di non perdere la loro bella corona .

Jozef : Esistono movimenti popolari avanguardisti e poi l’anima culturale della vecchia europa!

Hanna: L’anima culturale dell’europa é una puttana! Viaggia sull’asse Berlino-Leningrado, contempla il nostro sedere da Stalingrado a Vienna e si compiace della propria inerzia.

lunedì 16 novembre 2015

Jason Rezaian, giornalista del Washington Post e detenuto dell'Iran


WASHINGTON, 13 novembre 2015 -- Nei giorni precedenti all'imminente viaggio in Francia e Italia del Presidente Rouhani, Ali Rezaian, fratello del giornalista del Washington Post Jason Rezaian, ha dichiarato: "Mentre il Presidente Rouhani viaggia in Europa questo fine settimana per tendere la mano a leader mondiali, incluso Papa Francesco e il Presidente Hollande, non dimentichiamo coloro che come mio fratello, il reporter del Washington Post Jason Rezaian, sono illegalmente e ingiustamente detenuti nelle prigioni dell'Iran.

Jason è un giornalista di talento che rispettava la legge ed è stato arrestato semplicemente perché faceva il suo lavoro. In quanto reporter e figlio di madre americana e padre iraniano residenti negli Stati Uniti, Jason si impegna nel superare il divario culturale tra l'Iran e l'Occidente.
Ha vissuto l'incubo di essere un uomo innocente ingiustamente imprigionato in un Paese che amava, in cui il sistema della giustizia non è né indipendente né imparziale. Jason è stato detenuto senza basi giuridiche, trattenuto per mesi in isolamento e interrogato senza sosta dalle autorità iraniane. Ormai è detenuto da circa 16 mesi nel famigerato carcere iraniano di Evin, dove ha subito maltrattamenti fisici e psicologici e la questione non sembra avere fine.

Il processo di Jason è stato una completa farsa: era a porte chiuse, assolutamente senza un giusto processo ed era ripetutamente rinviato per ragioni apparentemente politiche. La detenzione illegale di mio fratello Jason e di tantissime altre vittime innocenti detenute dall'Iran viola lo stato di diritto ed va contro ogni sforzo in 'buona fede' verso il Presidente Rouhani per coinvolgere la comunità internazionale. Io e la mia famiglia abbiamo la speranza che Papa Francesco, il Presidente Hollande e gli altri leader mondiali che danno un valore alla giustizia e alla libertà sollevino tali questioni e sostengano il rilascio immediato di mio fratello durante i prossimi incontri con il Presidente Rouhani.


SOURCE Ali Rezaian

domenica 8 novembre 2015

Sinistra Italiana

By F.Guzzardi 

Quando tutto intorno a te si appiattisce, quando vedi che non c'e' niente da fare, che non sarai mai il leader del tuo partito e che l'attuale leader del tuo partito non da segni di stanchezza, che la maggioranza tiene, che l'opposizione fa' sorridere anche I polli arrosto.Quando ti invitano alla tv per rispondere alle domande di Valeria Marini e non sei abbastanza preparato,  quando scegli di non essere un franco tiratore e Berlusconi non paga neanche piu' I parlamentari per cambiare casacca  ( ormai lo fa solo Sprint con i telefoni  negli Usa, ma tu non lo sai ) , quando senti che il mondo intero ti sta crollando addosso e che anche I tuoi figli ti considerano uno sfigato, non ti resta che una unica e doverosa scelta: Fondare un nuovo partito, e in un impeto di esagerata crativita', chiamarlo Sinistra Italiana!  Dovevi farlo,  si, dovevi dare una speranza a questa gente che disperata aspettava un segno,  una speranza . Grazie Fassina, a nome degli Italiani che sognavano una siniistra pura e dura, di quelle che "tutti in piazza" di quelle che " bandiera rossa trionfera'" , grazie per averci regalato questa perla alternativa a cui hanno aderito molti della lista di Sel, alcuni ex m5s, ed altri "compagni ".  Quelli che capiscono di politica, dicono che servira ' a far confluire a sinistra I voti residui del PD  o quelli mancati per antirenzianismo. Ed e' questo che fa rabbia in fondo,  anzi fa proprio incazzare,  questo parlare della gente considerandoli "voti di confluenza " .
Eppure si vede lontano un miglio,  che I problemi del paese non sono I vecchi partiti ma I vecchi sistemi che sono anche I nuovj,  I vecchi personaggi imitati dai nuovi. Il problema,  Fassina, e' chiaro e limpido: l'Italia sopravvivera' anche a voi, anzi vi assimilera', vi uniformera' al suo pensiero, vi schedera' come soggetto ininfluente nell'ambito della propria esistenza, e trasformera' come ha sempre fatto nella propria storia , queste inutili sofferenze in arte.

lunedì 26 ottobre 2015

Chi sono i bersagli degli attacchi aerei russi in Siria?

by F.Guzzardi

Al riguardo di cio` che sta` succedento in Siria , vorrei segnalarvi questa intervista di JESSICA Desvarieux, PRODUTTRICE, DEL CANALE TV Real News Network, a Sami Ramadani.
Sami Ramadani   è un docente di sociologia alla London Metropolitan University ed è stato un rifugiato politico oppositore del regime di Saddam Hussein. Frequente contributore al Guardian e altre pubblicazioni.
 
  
Welcome to the Real News Network. Sono Jessica Desvarieux da Baltimora.La guerra civile in Siria è ormai al suo quinto anno. L'ONU stima che 220.000 persone siano morte in questa guerra, e piu` 4 milioni di Siriani hanno lasciato il paese. Ma ora la guerra sembra essere ad un punto di svolta, con le forze russe che partecipano a una campagna di bombardamenti ingaggiando attacchi aerei. I russi dicono che sono specificamente presi di mira le forze dell'ISIS, mentre gli Stati Uniti dicono che in realtà la campagna Russa sta danneggiando i cosiddetti moderati, le forze ribelli siriane occidentali, tornate qui per aiutare ad ottenere la liberazione del paese. Al di là di questa nebbia di guerra, e nel tentativo di dare un senso a tutto questo, è nostro ospite Sami Ramadani, docente di sociologia alla London Metropolitan University. 

                                                                                                                                                          Grazie per averci seguito, Sami. 
                                                                                                                                                           SAMIRAMADANI:Prego. 
                                                                                                                               
Desvarieux: Allora Sami, andiamo al punto del problema.Gli americani dicono che i russi stanno bombardando solo forze non ISIS anti-Assad preciso?  
                                                         
 RAMADANI: Numero uno :Non credo che sia cosi`, per un paio di motivi. L'ISIS è molto anti-russia. Tra i suoi combattenti ci sono persone provenienti dalla Cecenia e così via, e così la Russia ha una animosità profonda verso l'ISIS. Numero due, le posizioni che la Russia sta bombardando in Siria sono posizioni disperse perché non vi è la cooperazione sul campo tra i vari gruppi armati. E i due principali gruppi armati in Siria oggi,  i gruppi armati di opposizione, sono ISIS e Al-Qaeda. Al Qaeda in Siria è conosciuto come Jabhat al-Nusra, il Fronte Al-Nusra. E queste due organizzazioni, queste due forze militari, controllano gran parte delle aree che sono al di fuori del controllo del governo.Gli altri gruppi armati sono diventati molto più piccoli. E la maggior parte di loro si sono affiliati o  andati in alleanza con al-Qaeda o con Jabhat al-Nusra, e hanno formato un blocco chiamato l'Esercito della Conquista, il Jaish al-Fatah.Alcuni di questi gruppi sono stati sempre sotto il sostegno diretto degli Stati Uniti. E per gli ultimi sei mesi a un anno vi è stato un processo di riabilitazione di Al-Qaeda, in Siria, almeno, in termini di mezzi, la copertura dei media,dei media mainstream, in termini di del Qatar e Al Jazeera hanno riabilitato Jabhat al-Nusra. E l'ISIS è diventato, se volete, la forza con la quale non si deve avere a che fare,mentre in realtà sul terreno non ci sono più le cosiddette forze moderate. E la Russia è andata a bombardare tutte le posizioni che sono o ISIS o ISIS in cooperazione con Al-Nusra, Al Qaeda, e le sue altre organizzazioni associate. Quindi non ci sono veri moderati a sinistra in questa amara, dura guerra.                                                                                                                                                                                                                                                                                                 Desvarieux: Allora Sami, qual è l'obiettivo immediato per i russi, dopo questi bombardamenti? E non li vedi cercare di tenere in piedi Assad a tutti i costi? E se no, perché no?   
                                                                                                                                                    RAMADANI: Okay, ci sono diversi problemi .Andiamo per ordine. Numero uno, l'obiettivo immediato, credo, sia quello di fermare la formazione di una cosiddetta zona di sicurezza, che in pratica sarebbe stato un no-fly zone e, potenzialmente, una guerra della NATO, forse, lungo la linea contro la forza aerea siriana . Un po 'come la Libia, che inizio`con una cosiddetta no fly zone e degenerò in una escalation. Uno scenario simile è stato auspicato fortemente da parte delle potenze regionali, in particolare la Turchia, l'Arabia Saudita, e Qatar. Il Qatar pur essendo piccolo ha una forza economica  molto significativa nel contesto siriano.Così la Russia, se volete, temeva che gli Stati Uniti stavano dando grande attenzione a questa idea. Perché gli Stati Uniti sono stati fra i primi ad auspicare un intervento e perché il lancio di una grande guerra contro la Siria ha ramificazioni molto pericolose per la regione, per l'Iran, per le relazioni con la Russia, e così via. Ma nei pochi mesi appena prima che la Russia iniziasse l'attacco, ci sono stati alcuni circoli negli Stati Uniti che suggerivano  che questa idea venisse ora ripresa e seriamente valutata. Ci sono stati dibattiti in Gran Bretagna,con il governo britannico che voleva entrare nella mischia, in termini di bombardamenti in Siria.Quindi questo è, se si vuole, l'immediatezza. In secondo luogo, la Russia è una stretta alleata della Siria. Questa alleanza è andata avanti per diversi decenni. Dai vecchi tempi dell'Unione Sovietica, e c'è un formale trattato di amicizia tra la Siria e l'Unione Sovietica, poi, ovviamente, la Siria e la Federazione russa. E ci sono specifiche promesse di aiuti militari e la cooperazione in tutti i settori. Così la Siria è l'unico altro paese di sinistra con una forte alleanza così formale con la Russia. La Russia ha una base navale a Tartus, l'unica base navale nel Mediterraneo per la Russia. Hanno strutture militari a Latakia e così via nelle vicinanze.Così la Russia è interessata in Siria da sempre. E questo è spesso sorvolata nei media mainstream, per cui è tutto personalizzato, Assad questo, Assad quello. Per la Russia è la Siria, lo Stato siriana, e qualsiasi futuro governo in Siria. La Russia non vuole che la Siria venga trasformata in un nemico della Russia. Quindi questo è il motivo strategico di fondo della Russia.                                                                                                                    Desvarieux: Okay, allora Sami, cerchiamo di scavare nel mondo delle previsioni.Cosa vedi traspirante, ora che sembra che la guerra sia davvero a un punto di non ritorno?                                                                                                                                                                                               RAMADANI: Beh, solo sul fronte militare. E 'davvero molto difficile da descrivere come un punto di svolta, perché siamo passati attraverso questo sia prima che in questi ultimi anni, per cui Assad era stato previsto delegittimato nel giro di settimane, poi mesi, poi entro un anno e così via. E dal momento che questo governo in Siria, questo regime in Siria, ha una base potente all'interno delle forze armate, all'interno delle minoranze nazionali, minoranze religiose, i cristiani, le classi medie di Damasco e altre città siriane, non simpatizzano con l'opposizione armata. Quindi non lo vedo davvero traballante, o come uno stato molto debole, che sta per disintegrarsi vicino al collasso.Ma certamente, se l'Arabia Saudita e la Turchia e il Qatar diranno la loro, allora la Siria sarà aperta a cadere in mano a l'ISIS. Ho molti pochi dubbi. Sarà una grande lotta tra ISIS e Al Qaeda per chi controllerà la Siria se l'esercito siriano dovesse essere sconfitto sul terreno. Ma io non immagino questa realtà, nel futuro immediato. Quindi anche una soluzione politica è molto difficile da immaginare in un prossimo futuro.                                                                                                                                             Desvarieux: Stavo per dire, si vede una soluzione politica, poi, è l'unico modo per uscire da questo?                                                                                                                                          RAMADANI: soluzione politica è l'unico modo di uscirne. E se vogliamo guardare la regione stessa, i due blocchi più grandi sono la Turchia e l'Arabia Saudita. E se è possibile aggiungerei il Qatar in modo di avere un triangolo lì, in particolare l'Arabia-Turchia, che sono fermamente convinti che la Siria deve cadere e  far parte della sfera d'influenza dell'Arabia Saudita e della Turchia. Soprattutto con il nuovo re dell'Arabia Saudita che ha sostituito il vecchio re, morto nel mese di gennaio. Questo nuovo re ha ricostruire i rapporti con la Turchia, con il Qatar, con i Fratelli Musulmani. Abbastanza significativamente Fratelli Musulmani. Ha le forze dell'opposizione, alleanza siriana con Al-Qaeda. E l'Arabia Saudita non ha cambiato idea sulla questione della Siria.E sembra gli Stati Uniti siano felice di vedere questa situazione trascinarsi, altrimenti avrebbe messo maggiore pressione sui suoi alleati sauditi, Turchia e Qatar.                                                                                                                    Desvarieux: Va bene, Sami Ramadani la ringraziamo per essersi unito a noi da Londra. Grazie mille per essere stato con noi.                                                                                                                            RAMADANI: Prego, io ringrazio voi.                                                                                               Desvarieux: E grazie per averci seguito sul Real News Network.

giovedì 22 ottobre 2015

Stai facendo l'amore o semplicemente sesso?



Si dice spesso che "fare l'amore" è solo un eufemismo per "fare sesso". A dire il vero, questi termini sono spesso usati come sinonimi. Purtroppo, questo uso (o abuso) puo` mascherare l'importante distinzione tra queste due attività. Molte persone che scambiano "buon sesso" per l'amore scoprono all'improvviso che il loro amante non era la persona con la quale spendere la propria vita insieme.

Questo non è per proclamare la morale o la superiorità di fare l'amore. Infatti alcuni preferirebbero avere solo sesso. "Il sesso allevia le tensioni", ha detto Woody Allen, "L'amore le crea". Tuttavia, è importante sapere cio`che si vuole.

Certo, fare l'amore (da non confondersi con essere innamorato) comporta necessariamente fare sesso. Ma fare sesso, anche buonse sso, non è necessariamente fare l'amore, proprio come una bella birra fresca non è un bicchiere di vino. In verità, alcuni possono preferire il gusto dell' uno all'altro, e una birra può essere la bevanda scelta per una data occasione; ma sarebbe davvero un peccato se uno ordina un bicchiere di Merlot in un ambiente intimo e le viene servito un Budd.

Quindi stai facendo l'amore o semplicemente  sesso? State ottenendo quello che volete veramente? E se no, come si può ottenere?
Alla prima di queste tre domande si può rispondere solo se si conosce la differenza tra l'avere rapporti sessuali e fare l'amore. Ma questo, a sua volta, richiede di conoscere i significati di ciascun affermazione.

Secondo il filosofo Alan Goldman, il desiderio sessuale è il desiderio di contatto con il corpo di un'altra persona e per il piacere che tale contatto produce; l'attività sessuale è un'attività che tende a soddisfare tale desiderio.

Goldman afferma che l'attività sessuale non è necessariamente un mezzo per ogni ulteriore fine. Ad esempio, la procreazione non è lo scopo essenziale di fare sesso; nel senso  che non stai facendo nulla di male (cioè, abusando del tuo corpo) se si hanno rapporti sessuali senza cercare di rimanere incinta. Infatti, secondo Goldman, non c'è scopo essenziale al sesso al di là di soddisfare il  desiderio di contatto con il corpo di un'altra persona.

Penso che possiamo tenere in conto la definizione di Goldman dell' attività sessuale come una definizione di lavoro per lo sviluppo dell'idea di fare l'amore. Nella misura in cui il sesso è un desiderio di contatto fisico con il corpo di qualcun altro, è un'attività meccanica. Sfregamento, toccamenti, accarezzare, baciare, succhiare, mordere, e, naturalmente, il rapporto sessuale, come adempimento di un desiderio di contatto fisico, tutte le attività sessuali vanno in questo senso. Qui, la parola chiave è "meccanico", perché queste attività sono essenzialmente modi per stimolare meccanicamente  se stessi. Di per sé, sono auto-interessate. Cercano auto-gratificazione, realizzazione di un desiderio puramente egoista. Come ha affermato il filosofo Immanuel Kant, "amore sessuale marchio della persona amata come un oggetto di appetito; non appena che l'appetito è stato placato, la persona è messo da parte come si getta via un limone che è stata risucchiata a secco ". Ecco l'idea che" l'amore sessuale "è chiaramente articolata da Kant. Tuttavia, per Kant, è nella trasformazione da sé per quanto riguarda ad altri, per quanto riguarda l'attività sessuale che partner sessuali cominciano a vedere l'altro come persone piuttosto che come semplici oggetti o cose. Così egli dice, "sotto la sola condizione, che come una persona è acquisita dagli altri come una cosa, la stessa persona anche altrettanto acquisisce l'altro reciprocamente, e quindi riprende e ristabilisce la personalità razionale."

Tale attività sessuale reciproca, per Kant, e`possibile soltanto nel contesto del matrimonio monogamico in cui ogni partner sessuale dà all'altro un diritto contrattuale del proprio corpo all''altro. In questo caso, i desideri reciproci per il contatto fisico con gli uni gli altri corpi sono gratificati da ciascun partner . Ma mentre questo accordo reciproco sessuale (sia all'interno che all'esterno del contesto del matrimonio), può essere un precursore di fare l'amore, il secondo richiede più di un comune accordo per soddisfare un desiderio sessuale. Questo perché tale reciprocità è ancora meccanica e focalizzata su di un proprio stato di eccitazione, è distinta da quella degli altri e quindi non riesce a catturare il carattere intimo dell' amore. Così idea di Kant di "amore sessuale", anche nel suo senso comune, non è veramente quella di fare l'amore.

Allora, cosa altro oltre alla mutualità è coinvolto nel fare l'amore?

A differenza del mero sesso, fare l'amore scioglie l'abisso tra "voi" e "me". La risoluzione, però, non è "noi", perché "noi" possiamo ancora essere divisi. Invece, nel fare l'amore c'è la consapevolezza reciproca di un unità senza limiti, senza partizione. "L'amore", dice lo psicologo Eric Fromm, è "nell'esperienza di solidarietà con i nostri simili." E ', spiega Aristotele, "composto da un'unica anima che abita due corpi." Nel fare l'amore, i tuoi fianchi sono miei, e tuoi .  I trastulli miei sono anche  tuoi, e viceversa Il mio passato, presente e futuro, i miei sogni, speranze, aspettative,sono tuoi, si uniscono come uno - non due - persone C'è dimissione di separatezza all'inclusione.. degli altri. Si tratta di una risonanza estatico che sfida qualsiasi violazione nell'Unità.

Bisogna essere in due nel Tango, e così anche ci vogliono (almeno) due per fare l'amore. Da soli  l'amore non è riuscito a fare l'amore. nelle fiamme dell'amore siamo pronti a morire quando si dà se stesso, anima e corpo, solo per essere allontanati. Dove l'altro cerca soltanto un corpo, volendo solo il sesso, fare l'amore è sprecato, anche se non è (almeno in un primo momento) apparente al tentare di fare l'amore. Si tratta di una contraffazione, se basa sulla finzione, perché non vi è dualità, non c' è unità, e non vi è manipolazione e oggettivazione, non autentico rispetto reciproco.

Come il filosofo Martin Buber saprebbe esprimerla, l'intimità di fare l'amore è al livello di "io-tu" distinto da "I-E '." Così, si cessa di essere un oggetto o una cosa e invece diventare "Tu". Io sono legato con te come tu con me. Naturalmente, come Buber ci ricorda, l'unità del "Io-Tu" non è permanente e devo ad un certo punto cominciano a vederti come una "E". Ad esempio, nel toccare ogni altro corpo, ognuno fa quello che lui o lei sa è più eroticamente sentito dagli altri. Qui c'è una sorta di delicata  analisi momentanea e deliberatamente presa di mira una parte del corpo. Ma istantaneamente ogni volta diventa di nuovo con commistione di non solo il corpo, ma l'anima. Nel fare l'amore, vi è quindi una reciprocità quasi senza soluzione di continuità tra I-It e Io-Tu.

Vi è anche un potente simbolismo nel fare l'amore come illustrato. Il preliminari costruisce gradualmente il raggiungimento dell' orgasmo, come nello svolgersi di una vita di duecome uno. In quanto tale, fare l'amore è fonte di ispirazione, poiché significa e incarna due vite reciprocamente vissute come una.

Erich Fromm sostiene che non vi è separazione, così come unità nell'amore; "Nell'atto di amare, io sono uno con tutti, ma, io sono me stesso, una, unico, limitato mortale essere umano separato". Ecco, Fromm è attento a sottolineare che l'amore (in tutte le sue manifestazioni e non solo nel romantico amore) non è schiavitù e sottomissione a un altro essere umano o la negazione della propria autonomia. Tuttavia, la reciprocità di fare l'amore come illustrato qui custodisce ancora il dominio, dove l'obiettivo non è quello di controllare l'altro, ma, invece di perdersi in un altro come l'altro in se stessi.

Ciò ha implicazioni per gli aspetti cognitivi, percettivi e simbolici di fare l'amore. Quando si fa solo sesso, si percepisce l'altro come oggetto di piacere, come descrive Kant. In mera attività sessuale si può cercare di dominare, controllare e anche umiliare, al fine di suscitare il piacere sessuale. Infatti, ci sono tanti modi per conoscere  e trattare il proprio partner sessuale, come ci sono modi in cui l'animale umano e` in grado di soddisfare un desiderio sessuale. Ma, fare l'amore sta nell'unificare che tali cognizioni sono relazionali e assumono degli esseri logicamente distinti. Ad esempio, masochista sessuale e` pensare a se stessi come umile e servile relega se stessi per qualcosa di meno e quindi partner di sesso diverso dal primo.

Al contrario, il linguaggio di fare l'amore coinvolge pensieri (e percezioni) che uniscono piuttosto che  dividere, o alienare. "Due cuori battono come uno" esprime una metafora unificante, anche se non è molto sensuale; mentre "Voglio sentirti tutto" può essere molto erotico ma ancora oggettivante. "Voglio perdermi dentro di te" può essere sia erotico che unificante. Unificare i pensieri puo` essere profondamente personale e si possono riprodurre con l'occhio della mente i momenti di intimità e di solidarietà. Essi possono riflettere tenerezza; un adorante (o adorabile) guardare; o l'istante in cui si sapeva si voleva stare insieme per l'eternità. Possono essere ineffabili e non detti; semplicemente espressi; o impostati in versi poetici. "Una metà di me è tuo," come dice Shakespeare (nel suo Mercante di Venezia), "e l'altra metà la mia propria meta 'campo, mi piacerebbe chiamarlo-appartiene anche a te. Se è mio, quindi è tuo, e quindi sono tutto tuo. "Nelle sue diverse forme sfumate, da Shakespeare a Joe, il linguaggio simbolico-amore fare,invita, alla coalescenza di due in uno.  

Adattare una metafora raccolte da filosofo neoplatonico Plotino, l'unità vissuta in fare l'amore può essere paragonato a un sistema assiomatico. Ogni assioma è essenziale per il sistema e non può essere compreso da parte di esso; ma il sistema stesso è al di sopra e distinto da qualsiasi dei suoi assiomi. Allo stesso modo, l'unità di fare l'amore non è possibile senza i due amanti, ma è al di là e distinto da loro. Quindi, in questo senso, non vi è ancora distinzione nell'unità. Ma è l'Unità di fare l'amore che si ammette di divisione.

Di conseguenza, è essenzialmente questo l'aspetto unificante dell'attività di fare l'amore che contraddistingue gran parte dal mero sesso. E qui il punto centrale "come" fare l'amore che ne consegue: Abbandonatevi gli uni alle altre; sensualmente fondersi; e la fiducia che gli altri ricambiano. Perché, come un'esperienza religiosa, fare l'amore ha un elemento di fede. Se si tenta di fare sesso senza tale fede, allora si avrà solo sesso.

Transcende il desiderio egoista per la soddisfazione sessuale, in modo che l'auto del vostro partner sessuale diventa tua, e viceversa, rendendo l'obiettivo di altri, per quanto riguarda il sesso discutibile.

Quindi, devi essere innamorati per fare l'amore?  No, questo non significa che bisogna essere innamorati. Io sospetto che molte persone fanno l'amore ben prima (se mai) di essere realmente innamorati.

Dato il potente simbolismo, la costruzione di un rapporto sessuale amoroso, come qui descritto, può anche aprire la strada a un rapporto più amorevole al di là della camera da letto. Provate, il gusto del vino è quello che si può desiderare. 

domenica 18 ottobre 2015

Viene prima il desiderio o il sesso?



Per la maggior parte degli uomini, la libido è un "motore" che li spinge verso il sesso. Lo vogliono e quindi vanno oltre il desiderio. Alcuni  studi recenti mostrano che, quando molte donne, forse la maggior parte, hanno degli incontri sessuali,all'inizio si sentono eroticamente neutre. Poi, secondo Rosemary Basson, MD, professore di psichiatria presso la University of British Columbia di Vancouver,le donne si lasciano  andare prima al sesso, e solo alla fine all'esperienza del desiderio. In altre parole, per molte donne, forse la maggioranza, il desiderio non è la causa del sesso, ma il suo risultato.L'idea che il desiderio sia il seguito di un buon sesso, si trasforma in nozioni convenzionali di libido a testa in giù. Ma l'intuizione di Basson prevede anche le prospettive che possano aiutare gli uomini e le donne a capirsi e godere di una maggiore soddisfazione sessuale.

Le donne hanno veramente bisogno di un esteso   "Tempo di riscaldamento".


 Dopo il Viagra, Molti integratori pretendono di aumentare la libido femminile, e  dopo il Viagra, le aziende farmaceutiche si sono affrettate a sviluppare farmaci per aumentare il desiderio nelle donne. Ma se la è Basson ha ragione, e molti sessuologi la pensano pensano cosi`, farmaci ed integratori possono solo mettere il carro davanti ai buoi erotici.La domanda non è: Che cosa provoca il desiderio delle donne? La vera domanda è: che tipo di approccio erotico permette alle donne di sentirsi rilassate, protette, e amate abbastanza per godere del sesso e, infine, l'esperienza desiderio?

In decine di indagini sessuali nel corso degli ultimi 40 anni, le donne dichiarano di preferire un approccio piacevole, giocoso, fare l'amore sensuale sulla base di tutto il corpo,  massaggio reciproco che alla fine (dopo il 30 a 45 minuti) porta a carezze genitali. Top denuncia erotico delle donne è che gli uomini sono troppo affrettati e troppo concentrati su seni e sui genitali, e che finiscano prima  che le donne comincino ad interessarsi all'affare.

Visto attraverso la lente di lavoro della Basson, questo ha perfettamente senso. Lo stile classico, porno di ispirazione maschile "wham, bam" del sesso non consente alle donne il tempo di riscaldamento necessario a sentirsi sufficientemente rilassate e valutate in modo che possano sperimentare il desiderio. 

Quindi, signore, se vi sentite sessualmente neutre durante  un intermezzo erotico, e` normale. Se siete "lente" per eccitarvi e` normale. Se vi piacciaono un sacco di baci e coccole e massaggi prima che le cose progrediscono fino al sesso genitale, e` normale.

 E voi signori, se volete tenervi accesi, dovete rallentare, e poi rallentare e di più.
 Baciala, tienila stretta, e accarezzale dolcemente ogni centimetro quadrato del corpo, dal cuoio capelluto, in piedi per almeno 30 minuti prima di toccare i suoi seni e genitali.

Considerazione personale
 by 
FGuzzardi
  "Questi sconvolgenti risultati di ricerca, mi sembrano di una ovvieta` disarmante. Sara` perche` ho passato la cinquantina, o perche ho letto troppi "Grand Hotel" da giovane, ma se c'era veramente bisogno di uno studio dell'ovvio allora eccolo.
I miei dubbi riguardo la sessuologia o la psicologia in generale, rimangono forti, non per la vericidita` dell'informazione ma per la sua disarmante banale e logica conseguenza.
In pratica, la societa` introduce per evoluzione imposta, una modificazione di alcune leggi naturali che sono l'istinto maschile dell'inseminazione, e quello femminile della gravidanza. Si cerca di separare il desiderio dal loro contesto naturale (e questo mi trova d'accordo), cercando il piacere fine a se stesso.
Questa evoluzione legittima in una visione di benessere di coppia mi sembra vada differenziata per coppia, e forse per ogni momento di una coppia. Quello e le cose che stimolano i sensi di una donna e di un uomo, possono variare a secondo del tempo, della durata di una relazione che non puo` essere la stessa dopo 10 anni, come giustamente faceva notare la dottoressa Basson, quindi un'adattamento alla relazione anche di tipo sessuale  s'impone, e questa non puo` che essere diversa per ogni soggetto e per ogni coppia".

 

mercoledì 14 ottobre 2015

Le 18 cose perdute per sempre ( che poi sono 19)


  • La riga dell'orizzonte nei pomeriggi a New Delhi, quando il sole sembra voler cavalcare la terra prima di spegnersi nel silenzio di una preghiera  
  •   Le mani sui tuoi capelli intrecciati fra le mie dita e le conseguenze di tutti gli amori
  • Il desiderio di meravigliarsi, anche con un sorriso o senza parlare di niente 
  • Le parole degli amici piu` cari che non abbiamo saputo ricordare 
  • Gli ideali di qualunque colore 
  • Qualcuno che se ne e` andato senza chiedere il permesso
  • Il fantastico libertinaggio delle donne parigine
  • Il mondiale del 94
  • Il gelato di ricotta da " Giacco"  a Siracusa
  • I politici noiosi ed i comici divertenti
  • Indignarsi per una guerra 
  • La voglia di guardare la tv
  • L'ultimo film di Swarzeneger (cosi si scrive?)
  • I culi e le tette delle donne nella tv italiana
  • Berlusconi
  • La macchina in un parcheggio del Walmart
  • La fede 
  • La fila per vedere la sacra sindone
  • La speranza ( Che e` sempre l'ultima a morire)
by FGuzzardi

martedì 8 settembre 2015

La fine di un Regno

 
http://www.amazon.com/Fine-Regno-Napoli-Sicilia-Italian/dp/151684775X/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1441734471&sr=1-1
by F.Guzzardi 
 
Il metodo usato da Raffaele De Cesare, piu` da narratore che da storico, rinuncia alla presa di posizione in favore dei vinti pur non esaltanto in nessun modo I regnanti Borboni. Una lettura dettagliata della vita di corte e dei cortigiani con riferimenti ad aneddoti e testimonianze, tutte attentamente documentate . Uno spaccato del declino di un regno,che lascia intravedere I futili motivi della prossima unificazione dettata dalle ragion di stato economiche dei Savoia. Una minuziosa e dettagliata cronaca della vita del regno, raccontato con maniere quasi intimistiche, scavando nelle questioni private oltre che politiche, di un Re che si mostra umano e nello stesso tempo succube delle sue bizzarie . Un sovrano che probabilmente non ha visto arrivare il pericolo incombente degli invasori o non ne ha percepito l'importanza. Il saggio - presentato nella sua versione originale nell'anno 1900, era composto da due volumi . Prima di allora, altre edizioni in formato giornalistico,erano apparse sul corriere di Napoli per poi essere ampliate e raccolte in un volume dall'editore Lapi di Citta` dei Castelli.
Nello trascrivere in formato digitale questo saggio , ho voluto separarlo in quattro volumi di cui questo e` il primo, per una questione di fluidita`, piu` adatta ai tempi di lettura dei nostri giorni. Ritengo questo saggio una testimonianza importante per le generazioni future e quindi importante che non vada perso. Le opinioni circa l'operato dei nobili dell'epoca, restano legati al contesto, ed anche per questo che non c'e` da dare un giudizio storico o politico al riguardo di questo saggio. Si intravede tuttavia la decadenza che fu maturata alle soglie di nuovi orizzonti politici che cominciavano a tracciare solchi in tutta Europa, e ne decretavano l'avvenire. Quale che possa essere l'opinione del lettore al riguardo di questa transizione geopolitica, resta il sentimento di qualche cosa che poteva essere e non e` stato ; che pochi avventurieri votati alla morte abbiano calpestato con incredibile facilita`, uno dei regni piu` ricchi e pacifici d'Europa, un regno che pero` aveva gia` abdicato prima dell'arrivo di Garibaldi.


 




venerdì 4 settembre 2015

Vestiaire Collective ottiene 33 milioni di Euro

PARIGI, September 4, 2015 // --
Vestiaire Collective, il sito leader a livello internazionale nel settore della vendita di capi di moda di seconda mano di qualità e di lusso, ha annunciato oggi di avere raccolto finanziamenti per 33 milioni di Euro dalla società di investimenti francese Eurazeo in occasione della sua quinta tornata di finanziamenti. La tornata è stata seguita dai precedenti investitori di Vestiaire Collective che includono Idinvest Partners, Condé Nast, Balderton Capital e Ventech. La nuova tornata di finanziamenti, una delle più importanti del 2015 in Francia, dimostra una grande fiducia degli investitori nel modello unico sviluppato dall'innovativa azienda francese, che ha reinventato la struttura di vendita online dell'usato per soddisfare le esigenze dei consumatori moderni. I finanziamenti totali di Vestiaire Collective a tutt'oggi ammontano a 60 milioni di Euro in 5 anni.
    
Con una crescita annuale dell'85% nella prima metà di quest'anno, Vestiaire Collective intende usare il nuovo capitale per accelerare il proprio roll out internazionale in rapida espansione, con una particolare enfasi sull'Europa e gli Stati Uniti. Il finanziamento consentirà all'azienda di ampliare la sua forte presenza in Europa e continuare a coltivare il suo ambizioso piano negli USA per dare seguito ai primi incoraggianti risultati ottenuti dopo il lancio ufficiale negli States nel novembre 2014.
Oltre al roll out internazionale, questo nuovo aumento di capitale consentirà di supportare l'innovativa strategia dell'azienda leader nel mercato francese, che potrà anche continuare a sviluppare la reputazione del marchio a livello globale rafforzando i team internazionali in crescita.
"Questa tornata di finanziamenti è parte integrante della successiva fase di espansione di Vestiaire Collective, di cui sono particolarmente orgoglioso in qualità di fondatore. Il sostegno degli investitori esistenti e il coinvolgimento di Eurazeo hanno rafforzato il nostro desiderio di accelerare l'implementazione del nostro piano di sviluppo internazionale", ha affermato Sébastien Fabre, fondatore e CEO di Vestiaire Collective.
"Vestiaire Collective è un'avventura imprenditoriale incredibile. Siamo felici di farne parte e metteremo tutto il nostro impegno, la nostra rete e le nostre competenze a disposizione della sua espansione internazionale", ha aggiunto Yann-Hervé du Rusquec, General Manager di Eurazeo Croissance.
Virginie Morgon, Direttore Generale di Eurazeo, ha affermato: "Vestiaire Collective è il punto di incontro dei nuovi sviluppi in materia di shopping, spazio digitale, piattaforme di community, lusso e branding e l'azienda rappresenta esattamente il tipo di investimento che cerchiamo per Eurazeo Croissance."
Informazioni su Vestiaire Collective (http://www.vestiairecollective.com):
Nato nell'ottobre 2009, Vestiaire Collective è il primo sito di shopping online in Europa affidabile e specializzato in moda di seconda mano di qualità e di lusso. Una combinazione unica di una selezione accurata, autenticità e controllo della qualità, unita a un'esperienza di social shopping, fanno di Vestiaire Collective il sito principale per la vendita di ambiti capi di abbigliamento di seconda mano.  
Vestiaire Collective conta 4 milioni di membri, ai quali si aggiungono ogni mese 100.000 nuovi membri da 40 Paesi in tutto il mondo, possiede uffici a Parigi, Londra, New York e Berlino e aprirà nuovi uffici in Italia e in Scandinavia entro il 2015.
Ogni settimana più di 20.000 nuovi articoli vengono selezionati e aggiunti al catalogo in costante crescita, che a tutt'oggi conta oltre 400.000 articoli, al fine di assicurare che Vestiaire Collective diventi la scelta obbligata per un'esperienza di shopping emozionante e unica. Per rispettare l'impegno di offrire sempre articoli di lusso autentici al 100%, tutti i prodotti vengono controllati fisicamente da un team di esperti e autenticatori.

SOURCE Vestiaire Collective

venerdì 7 agosto 2015

Più ospiti per bed & breakfast in tutto il mondo


EINDHOVEN, Paesi Bassi, August 7, 2015
I bed & breakfast in tutto il mondo stanno crescendo. Nella prima metà del 2015 il numero di prenotazioni di B&B è cresciuto del 39% rispetto a lo stesso periodo un anno prima, e il numero di camere è aumentato del 18%. Soprattutto le coppie senza bambini scelgono un bed & breakfast. Ciò risulta dalle statistiche di Bedandbreakfast.eu, il più grande sito di B&B nel mondo. 
   
Nei primi sette mesi del 2015 c'è stato il 39% di prenotazioni in più su http://www.bedandbreakfast.eu rispetto allo stesso periodo un anno prima. Il numero di stanze e appartamenti è aumentato del 18%. Per conoscere meglio il settore B&B e gli ospiti, nel 2014 Bedandbreakfast.eu ha svolto una ricerca di mercato tra 3.704 proprietari B&B europei, in collaborazione con la Stenden Hogeschool. Ecco i principali risultati:
  • Il prezzo medio di una stanza in un B&B europeo è di € 76,46 compresa la colazione.
  • Il fatturato medio di un B&B in Europa ammonta a € 16.700.
  • Un B&B in Europa ha mediamente 5,2 camere e 7,6 posti letto.
  • Il 40% dei B&B europei è stato avviato dopo il 2011.
  • I bed & breakfast sono visitati soprattutto da coppie senza bambini, che per il 41% dei B&B sono il gruppo target principale.
  • Un quarto degli ospiti alloggia in B&B per lavoro o per affari.
Una spiegazione della popolarità
La popolarità dei bed & breakfast si spiega parzialmente con l'ottimo rapporto qualità-prezzo. "I B&B sono più economici rispetto agli alberghi ma offrono lo stesso livello di comfort. Un'importante tendenza, poi, è il fatto che sempre più turisti preferiscono un modo sociale di viaggiare. Vogliono alloggiare da gente del posto e conoscere veramente i dintorni. Un B&B offre l'esperienza personale che cercano," dice Hanny Arens, fondatrice di Bedandbreakfast.eu.
I risultati della ricerca sono stati elaborati nel report 'Bed & Breakfast in Europa - Occupazione, volume d'affari e altri dati principali', vedi http://www.bedandbreakfast.eu/survey_orderinfo.
Su Bedandbreakfast.eu
Bedandbreakfast.eu è il sito di promozione di B&B più grande del mondo. I visitatori possono visualizzare e prenotare alloggi tramite il nostro sito web. Ad agosto 2015 su Bedandbreakfast.eu ci sono più di 1,6 milioni di stanze e appartamenti in tutto il mondo. Bedandbreakfast.eu è gestito da Bed & Breakfast Europe BV, una società olandese con sede ad Eindhoven.

SOURCE Bed & Breakfast Europe

domenica 2 agosto 2015

Veeva Open Data si espande in Italia



BARCELLONA, Spagna e NAPOLI, Italia, July 23, 2015  

La banca dati e i servizi di Veeva OpenData sono ora disponibili in Italia - terzo mercato Europeo dopo il Regno Unito e la Francia
Oggi, Veeva Systems ha annunciato di avere acquisito il database di Merqurio per l'Italia contentente le informazioni sui professionisti sanitari (HCP) e le organizzazioni sanitarie (HCO). Attraverso l'acquisizione di questo database di HCP e stakeholders, leader nel mercato italiano, Veeva OpenData estende la propria presenza al terzo dei principali mercati europei e consolida l'impegno di Veeva teso a offrire un nuovo approccio ai dati di riferimento del sistema sanitario in modo da renderlo aperto, semplice e globale.
   
Veeva OpenData da accesso ai dati di riferimento del sistema sanitario e relativi servizi al settore del Life Science e rende disponibili milioni di profili completi di HCP, HCO e affiliazioni con consistenti standard di qualità. Nel rispetto delle finalità di Veeva OpenData di fornire dati di alta qualità, il database acquisito di recente da Merqurio ha ricevuto la certificazione ISO 10002:2013 SGCMF per il rispetto della normativa europea e italiana in materia di gestione, sicurezza e rispetto della compliance dei dati personali raccolti.
Veeva OpenData offre un listino contenuto e semplice ed elimina i complessi e restrittivi accordi con terze parti che limitano l'utilizzo e l'accesso ai dati. E per eliminare l'onere derivante dalla gestione di più fonti di dati e la duplicazione di record per HCP e HCO nei mercati europei, Veeva OpenData raccoglie i dati a livello locale e li consolida in un database di riferimento unico.
"Siamo lieti di poter offrire ora dati di riferimento e servizi alle società del Life Science nel mercato italiano", ha dichiarato Francesca D'Angelo, vice presidente di Veeva OpenData Products per l'Europa. "Stiamo introducendo nel mercato dei dati europeo un approccio incentrato sul cliente, caratterizzato da dati affidabili e un servizio che risponde in tempi più brevi e consente alle società di utilizzare completamente, senza restrizioni, i dati acquistati."
"Veeva OpenData è una grossa innovazione per il settore del Life Science", ha dichiarato Salvatore Ruggiero, Amministratore Delegato di Merqurio. "L'approccio aperto di Veeva consente alle società di utilizzare i dati dove, come e quando ne hanno bisogno. E nello sviluppo di una soluzione globale verranno forniti dati dei clienti coerenti anche oltre confine, un elemento critico per garantire il rispetto della compliance in Europa."
Veeva e Merqurio svilupperanno e manterranno una partnership per il mercato italiano che consentirà a Merqurio di utilizzare Veeva OpenData nell'ambito dei propri servizi di marketing multicanale. Grazie a Veeva OpenData, le attività multicanale dei clienti di Merqurio possono essere ricondotte a un identificativo unico per HCP, permettendo di ottenere una visione delle attività sui clienti completa e sempre aggiornata.
Per offrire un supporto migliore ai client a livello globale, Veeva OpenData è in via di sviluppo per tutti i maggiori mercati del Life Science, ed è attualmente disponibile in Australia, Cina, Francia, Italia, nel Regno Unito e negli Stati Uniti. Si prevede che nel 2015 la disponibilità sarà estesa ai principali mercati dell'Europa occidentale e al Giappone, e altre nazioni rilevanti seguiranno nel 2016.
Informazioni aggiuntive  
Informazioni su Veeva OpenData  
Centrale per l'offerta di servizi e dati di Veeva OpenData è il Veeva OpenData Customer Database, che comprende i record di milioni di HCP, HCO e loro affiliazioni. I dati sono aggiornati costantemente attraverso fonti autorevoli del settore in modo da avere le informazioni più attendibili e rilevanti. Elevati standard di qualità e completezza vengono garantiti grazie a processi di validazione sia automaticiti che guidati da operatori. Veeva mette a disposizione dei suoi clienti anche una gamma di servizi di manutenzione, tra cui quelli di pulizia, ampliamento e convalida.
Per aiutare il settore a realizzare maggior valore dai dati dei clienti, un vasto e crescente numero di organizzazioni è già diventato partner di Veeva OpenData, tra cui Alanda, Axtria, BMI SYSTEM, Crossix Solutions, Decision Resources Group, HighPoint Solutions, LiquidHub, MediSpend, Medpages, OpenQ, Pharma Advisor, Qlik, Symphony Health Solutions, Technekes, Zephyr Health, e ZS Associates.
Informazioni su Veeva Systems
Veeva Systems Inc. è un'azienda leader per il software basato su cloud per il settore del Life Science globale. Impegnata in innovazione, eccellenza dei prodotti, successo dei clienti, Veeva conta più di 275 clienti, che vanno dalle maggiori case farmaceutiche a società di prodotti biotech emergenti. Veeva ha la propria sede nella zona della Baia di San Francisco, con sedi in Europa, Asia e America Latina. Per maggiori informazioni, si prega di visitare:http://www.veeva.com.
Informazioni sul gruppo Merqurio   
Il gruppo Merqurio offre servizi alle aziende del settore del Life Science nelle aree delle informazioni scientifiche (CSO), delle soluzioni digitali e-detailing e di phone detailing. Merqurio è una società fortemente innovativa e membra dell'associazione farmaceutica Farmaindustria. Vanta una serie di certificazioni, tra cui SGCMF, 27001. Con oltre 150 dipendenti, Merqurio è una società con un fatturato da 15 milioni di euro. Per maggiori informazioni, si prega di visitare: http://www.merqurio.it.
Dichiarazioni previsionali
Il presente comunicato stampa comprende dichiarazioni previsionali, tra cui la domanda del mercato e l'accettazione dei prodotti di Veeva OpenData e dei servizi correlati, i risultati derivanti dall'uso dei prodotti di Veeva OpenData e dei servizi correlati, i vantaggi della collaborazione di Veeva con Merqurio e altre istituzioni, le condizioni generali del mondo degli affari, in particolare del settore del Life Science. Eventuali dichiarazioni previsionali contenute nel presente comunicato stampa si basano sul rendimento storico di Veeva, sui piani attuali, sulle stime e sulle aspettative e non costituiscono una dichiarazione che tali piani, stime o aspettative saranno realizzati. Le presenti dichiarazioni previsionali costituiscono le aspettative di Veeva alla data del presente annuncio. Eventi successivi potrebbero determinare dei cambiamenti di tali aspettative e Veeva declian qualsiasi obbligo relativo all'aggiornamento delle presenti dichiarazioni previsionali nel futuro. Le presenti dichiarazioni previsionali sono soggette a rischi noti e sconosciuti, e a incertezze che potrebber determinare differenze di fatto nei risultati reali. Ulteriori rischi e incertezze che potrebbero influenzare i risultati finanziari di Veeva sono inseriti nella voce "Fattori di rischio" e "Discussione della gestione e analisi delle condizioni finanziarie e dei risultati delle operazioni", nella documentazione presentata dalla Società su modulo 10-Q per il periodo concluso il 30 aprile 2015. Disponibile nel sito web http://www.veeva.com della società nella sezione Investitori e nel sito web http://www.sec.gov della Commissione di controllo sui Titoli e la Borsa in . Maggiori informazioni sui rischi potenziali che potrebbero influenzare i risultati reali sono comprese negli altri documenti presentati presso la Commissione di controllo sui Titoli e la Borsa di volta in volta.
Contatto
Sue Glanville / Cate Bonthuys
Veeva Systems Inc.
sue@catalystcomms.co.uk / cate@catalystcomms.co.uk
Alfonso Moscato
Gruppo Merqurio
alfonso.moscato@merqurio.it


SOURCE Veeva Systems

mercoledì 3 giugno 2015

Messaggi#4

http://adfoc.us/28456955477275


Basta il sospetto - Quotidiano.net

http://news.google.com Wed, 03 Jun 2015 06:21:54 GMT

Basta il sospetto.La giustizia intesa come sublimazione della lotta in Aula, terza camera per ribaltare urne, voti, e poi magari rimediare sconfitte e onori offesi. L'ulteriore corte suprema ... In questi anni i problemi della giustizia ...

Read more ...


De Luca denuncia Rosy Bindi per diffamazione - LaStampa

http://news.google.com Wed, 03 Jun 2015 05:41:36 GMT

La StampaDe Luca denuncia Rosy Bindi per diffamazioneLa StampaTapiro agli elettori di sinistra, Salvini: “Votate per le tasse” ... Secondo i legali di De Luca la diffamazione consisterebbe nell'averne accostato il nome a reati di tipo mafioso dato ch ...

Read more ...


Il peggio è stato Sergio Cofferati - Italia Oggi

http://news.google.com Wed, 03 Jun 2015 00:24:48 GMT

Il peggio è stato Sergio CofferatiItalia OggiI confronti con le precedenti elezioni, non solo amministrative, ma anche politiche ed europee, urtano la logica, dato che sono cose diverse. Confronti fatti, per dire tutto e il contrario di tutto. ... C' ...

Read more ...

L'insostenibile leggerezza di Totò - Live Sicilia

http://news.google.com Wed, 03 Jun 2015 09:37:33 GMT

Live SiciliaL'insostenibile leggerezza di TotòLive SiciliaRabbiosi cirenei di certo rito da antimafia posticcia – che non rimette i peccati, che si orna del sangue versato dagli altri, appendendo le teste dei martiri nella sua camera di rappresentanz ...

Read more ...


De Luca denuncia Rosy Bindi per diffamazione - La Stampa

http://news.google.com Wed, 03 Jun 2015 05:41:36 GMT

Formiche.netDe Luca denuncia Rosy Bindi per diffamazioneLa StampaVIDEO · Tapiro agli elettori di sinistra, Salvini: “Votate per le tasse” ... Secondo i legali di De Luca la diffamazione consisterebbe nell'averne accostato il nome a reati di ti ...

Read more ...