mercoledì 26 febbraio 2014

Londra si prepara per il maggiore evento mirato all'Economia circolare


About UBM


LONDRA, February 26, 2014 

Oltre 7000 partecipanti si sono già registrati per poter partecipare all'evento Resource che si terrà all'ExCeL di Londra dal 4 al 6 marzo 2014.
Il grande interesse, per quello che è il primo evento in Europa dedicato allo sviluppo dell'economia circolare, è il segnale che i marchi mondiali più innovativi stanno ora cercando di sbloccare in modo attivo i vantaggi commerciali e ambientali che possono essere offerti da modelli e commerciali più sostenibili.
L'evento vedrà la partecipazione di alcuni dei marchi mondiali più conosciuti tra cui M&S, Jaguar Land Rover, HP, P&G, The Ellen MacArthur Foundation e SITA UK si sono riuniti per sviluppare un nuovo modo di pensare il modo con il quale si progettano, producono e vendono i prodotti, in modo che i materiali possano essere recuperati al termine della loro vita utile, evitando così le discariche.
Nel commentare la forza del programma della conferenza, il Direttore dello sviluppo tecnico di SITA UK, Stuart Hayward-Higham ha dichiarato:
"Sono davvero lieto di avere l'opportunità di poter parlare in occasione di questo evento e di condividere le mie idee con molte altre organizzazioni e leader d'impresa lungimiranti. Chiaramente, a giudicare dal gran numero di persone che hanno già effettuato la pre-registrazione a questo evento, l'idea di un approccio basato sui processi per aumentare la sostenibilità e l'economia circolare è un argomento fondamentale per molte aziende."
Ed Lawson, co-fondatore dell'evento ha fatto eco ai commenti di Stuarts dichiarando:
"Siamo molto orgogliosi di poter contare su speaker di questo livello che si riuniranno a Londra a marzo. Per la prima volta, i visitatori dell'evento potranno ascoltare oltre 100 leader che influenzano il pensiero e che rappresentano DS Smith, IKEA, Kingfisher, Samsung, eBay Inc, Nokia, Coca Cola Enterprises, National Grid, Toyota, Biffa e H&M, tutti impegnati a trovare modi pratici da adottare per sviluppare modelli di lavoro più sostenibili."
Il Presidente della Conferenza, Professore Rob Holdway, ha salutato con queste parole l'approccio innovativo all'evento:
"Non si tratta di un altro evento sostenibile. Questo evento rappresenta una possibilità reale per le società di capire come possono trarre vantaggio da nuovi modelli, dove si trovano opportunità nuove di realizzare profitti, e per capire quali possano essere i primi passi da compiere verso un'economia circolare'.
Il programma completo della conferenza è disponibile sul sito http://www.resource-event.com da cui è possibile effettuare la registrazione per poter partecipare gratuitamente. Per maggiori informazioni contattare:    
Resource -4-6 marzo 2014, ExCeL, Londra
Resource è la prima conferenza e fiera che mette in collegamento l'intera catena logistica - estrazione, progettazione, riciclaggio, fabbricazione, rivendita e recupero delle risorse - per capitalizzare le opportunità commerciali offerta da un'economia circolare. Un mondo di risorse limitate richiede nuove idee e nuovi modelli di business, questo evento permette all'alta dirigenza di creare una rete lungo tutta la catena logistica e scoprire lungimiranti soluzioni per le strategie aziendali a circuito chiuso.
UBM Live
UBM Live, una divisione di UBM plc, società globale per le comunicazioni e i marchi, focalizzata sugli eventi, mette in collegamento persone e crea opportunità in tutti e cinque i continenti per sviluppare nuovi affari, soddisfare le esigenze dei clienti, lanciare nuovi prodotti, promuoverne i marchi ed espanderne il mercato.  Grazie a marchi leader come Ecobuild, Medtec, CPhI, IFSEC, Food Ingredients, TFM&A, Cruise Shipping Miami, Concrete Show e molti altri, le esposizioni, conferenze, programmi premio, pubblicazioni, siti web e programmi di certificazione e formazione dell'UBM Live sono una parte integrale dei piani di marketing delle società in più di 20 settori industriali.
Informazioni su UBM plc
UBM plc è una società globale di servizi per le comunicazioni e il marketing. Informiamo i mercati e riuniamo acquirenti e venditori da tutto il mondo in occasione di eventi, online e nelle comunicazioni a stampa. Il nostro personale, composto da 6.500 unità in oltre 30 nazioni è organizzato in team specializzati, al servizio delle comunità commerciali e professionali, e offrono il loro aiuto nello svolgimento delle operazioni commerciali e aiutano i mercati a operare in modo efficace ed efficiente.
Per maggiori informazioni, visitate il sito web http://www.ubm.com; seguiteci su @UBM plc per ricevere le ultime notizie su UBM.

SOURCE UBM Built Environment Live

lunedì 10 febbraio 2014

Filosofia leggera

Sulle tracce della comprensione



By, F Guzzardi
A dire il vero, il mercato dell'informazione si e` largamente democratizzato con l'avvento di internet ma in realta` e come sempre accade, quando c'e` la quantita`, per forza di cose viene a mancare la qualita`.
Ma quali siano le ragioni di questa scarsa qualita` d'informazione o forse sarebbe meglio parlare di "falsa informazione" e` un dato di non semplice soluzione.
La liberta` d'espressione globale che offre la rete internet, ha dato vita a "forme di vita" fino a poco prima impensabili per gran parte della popolazione mondiale. Basti pensare a movimenti politici,di pensiero,associazioni culturali o blogs come questo,per rendersi conto di quale micidiale arma ci siamo dotati.Il mondo non e` mai stato cosi` piccolo come negli ultimi 20 anni e basta un click per mettersi in contatto con tutti e con tutto; tanto che anche una semplice azione come uscire fuori per fare un passeggiata, ridiventa un momento piacevole e distensivo.
Come tutte le democrazie, anche quella virtuale ha bisogno di crescere; confondere la liberta` d'espressione con libertinaggio e` una costante nelle giovani democrazie.Sui siti sociali, per esempio,molti cercano consensi con affermazioni corredate da foto che lasciano il tempo che trovano.
Molto alla moda l'infierire contro i politici ed i loro guadagni o su altre presunte o vere ingiustizie sociali,tutti possono giustamente dire tutto ma pochi sanno dosare le loro opinioni con moderata riflessione.Se voglio ottenere consensi in FB, mi basta scrivere: "Guardate questo politico, guadagna 10 volte lo stipendio di quest'altro povero pensionato!" oppure : Se siete contro la violenza sui bambini condividete!"( allegata foto di bimbo che piange)  o ancora :"Quest'artista guadagna in un giorno piu` di quanto guadagni tu in un anno!" (naturalmente l'artista in questione non fa parte dei suoi preferiti) e "questo povero cane, e` stato abbondanato da un cattivo umano" ( ci siamo dotati di un sistema di autoflagellazione che ci rende responsabili di crimini contro la natura).
Poi siamo in grado, non solo di contestare le notizie false, ma anche di replicare di fronte all'evidente. Potenza dell'informazione libera, possiamo non essere d'accordo su fatti reali e condividere semplici e banali trucchetti per ottenere consensi.
Una grande rivoluzione di cui noi cinquantenni percepiamo l'influenza innovativa ma che sembra essere un semplice accessorio per le nuove generazioni nate nell'era dei computers.
Le notizie piu` clamorose sono su internet con il titolo di "Quello che i giornali non vi diranno mai!" ma chissa` poi perche`? Perche` mai un giornale dovrebbe omettere quella o questa notizia che (se veramente importante) potrebbe far guadagnare soldi al giornale stesso? " la nostra ignoranza e` la loro forza!" e` un'altro slogan molto in uso su internet ma chi ti dici di rimanere ignorante? Nessun media impone una notizia, siamo sempre liberi di cambiare canale o giornale o cercare altrove se non siamo sodisfatti e poi chi sono "loro"? Chi trama alle nostre spalle, cosa si nasconde? chi ci vuole ignoranti?
Allora la capacita` di distinguere il bene dal male e di definirlo, e` un elemento molto sottile in mano a noi stessi,possiamo farne uso o non, possiamo, noi! manipolare la realta` a nostro piacimento e renderla accettabile senza bisogno di tirare in ballo macchiavelliche manipolazioni, e` forse un primo passo verso la saggezza, anche se solo virtuale.