La Eiaculazione


3

 
  
FARE L'AMORE per il piacere è un peccato. Fare sesso per procreare è lecito.
"Breve estratto dal Manuale dei Confessori (per preti e diaconi) Conforme alle norme bibliche di  Mons. Bouvier, vescovo di Le Mans  - Imprimatur 1837. Il libro viene usato ancora oggi come testo di riferimento per i confessori."


Sul godimento contro natura: la eiaculazione

La lussuria consumata contro natura è l'emissione del liquido seminale, in modo non
confacente alla generazione, avvenga poi esso all'infuori dell'accoppiamento carnale. Tre sono le specie di codesta lussuria, cioè  la eiaculazione, la sodomia e la bestialità.

Sulla eiaculazione (polluzione)

La eiaculazione che chiamasi anche incontinenza versata, o lascivia, è l'emissione del seme umano all'infuori d'ogni accoppiamento carnale.
Il seme umano è un liquido vischioso, destinato dal Creatore alle generazioni e alla conservazione della specie: differisce essenzialmente dall'urina la quale è una secrezione degli alimenti, che si emette, a liberazione della natura, come gli escrementi.

La eiaculazione si divide in:


1. Semplice e qualificata;
2. Volontaria e involontaria;
3. Volontaria in sé stessa e volontaria nella sua origine.
La eiaculazione semplice è quella a cui non si aggiunge una estranea malignità: vale a dire, è
quella di chi, obbligato a nessun vincolo personale con altri, si abbandona al piacere
sessuale unicamente con sé stesso.

 64
La eiaculazione dicesi aggravata quando, oltre la propria malizia, un'altra ve se ne aggiunge,o da parte d'un oggetto a cui si pensa, o da parte di chi è passivo nella polluzione, o da parte di chi è agente.
1. L’emissione dello sperma acquista la peccaminosità dell'adulterio, dell’incesto, dello stupro, del sacrilegio, della bestialità o della sodomia sé, nel compierla si pensa ad una donna maritata, ad una parente ecc. Così quegli che desiderando la Beata Vergine, si abbandonasse alla polluzione davanti alla sua statua o immagine, commetterebbe un orribile
sacrilegio.

2. La stessa peccaminosità acquista se chi è l'oggetto passivo della polluzione è una persona coniugata, ovvero consacrata a Dio col voto o  con l'Ordine sacro.
3. Egualmente, se chi opera la polluzione, è per esempio, un religioso o altro sacerdote.
È necessario rivelare tutte queste circostanze in confessione, perché fanno cambiare la specie del peccato.
La eiaculazione volontaria è quella che si compie in modo diretto o di cui si cerca volontariamente la causa. È involontaria, se avvenga senza la cooperazione della volontà, sia vegliando, sia dormendo.
Siccome la polluzione affatto involontaria non può essere un peccato, noi qui non ne parleremo se non in quanto può aver relazione a un peccato.
Perciò noi tratteremo:
1. Della eiaculazione volontaria, in sé stessa;
2. Della eiaculazione volontaria, nella sua origine;
3. Della eiaculazione notturna;
4. Dei movimenti sregolati;.............................Sregolati?

Post popolari in questo blog

Gradini

Lettera alla mia migliore amica

26 Giorni