martedì 20 agosto 2013

Hermeneutic Il Nuovo libro di F Guzzardi




 

"In tutti i tempi, in tutte le epoche,
 l'uomo ha sentito la necessità di un potere superiore.
 Spiriti, stregoni, Dei multipli o unici. Perché?

 by
F Guzzardi
Dei c’e`ne sono stati e ce ne sono ancora molti. L'uomo è un essere intelligente e con una capacità molto sviluppata di ragionare. Ma ha un grande problema: Una parte della sua ragione, non è accessibile, questa parte è ciò che gli psicoanalisti chiamano "inconscio". L’inconscio non è disponibile ma è in lui, si blocca in modo permanente nella sua vita, è nei suoi sogni, nelle intuizioni, nei suoi ricordi rimossi. Come accedere alla parte inconscia della ragione? Questa è una delle grandi questioni umane e molti uomini hanno speso la loro vita e le loro energie. Per questo è nata la psicoanalisi, la Meditazione Trascendentale, Yoga, Zen filosofia, LSD e molte altre cose ...

Ma se gli uomini delle caverne hanno avuto lo stesso problema che tutti noi abbiamo, loro erano lontani, lungi dall'essere in grado di esprimerla. Eppure questa parte inconscia della loro ragione, aggiunta all’ignoranza del tempo, la natura ed i suoi fenomeni, crearono velocemente una causa di  malessere, un bisogno che oggi chiameremmo "male esistenziale" . Che cosa hanno fatto? Hanno chiesto all'aldilà ,alle potenze superiori, ed  hanno cercato di disegnare o scolpire. Nacquero così le prime religioni ... Si capisce perché questi dei erano simili: Venivano dallo stesso tipo di cervello e per risolvere lo stesso problema. E il problema è stato risolto: Il disagio della coscienza e` stato evitato con l’apparizione di potenze più elevate e dall'essere supremo.


Il desiderio di dominio dell’uomo nel corso degli anni, secoli e millenni, ha spinto le religioni a razionalizzarsi ed a organizzarsi per un solo scopo: schiavizzare. Le religioni cattolica, musulmana, protestante, buddista ... hanno sviluppato le loro gerarchie, creato libri e teorie a uso di poveri stolti: un codice di condotta ed una aspettativa di vita nell'aldilà, due condizioni essenziali per cui le masse sono disposte a non fare troppe domande. Migliaia di persone sono morte per questa teoria, il sistema ha invaso tutta la Terra: Il più grande disastro nella storia del genere umano.
 
Più tardi è arrivata la scienza e tutti i problemi che essa poneva a queste gerarchie. La scienza e`stata contenuta, ritardata il più possibile, per mantenere  una potenza economica  che garantisse l'esistenza di queste religioni.

E oggi? Molte persone si rendono conto che tutte queste organizzazioni sono lontane dal loro scopo originale, che era quello di  "prevenire i mali esistenziali."
Alcune sette hanno creato nuove organizzazioni, ma spesso e purtroppo,
recuperate da vecchi sistemi, avidi o illegali.

Tuttavia, il relativo fallimento del capitalismo, crisi economiche globali e il fallimento del comunismo hanno risvegliato l'istinto della religione umana. Stiamo assistendo a una crescita del fondamentalismo, con lo spargimento di sangue che lo  hanno sempre accompagnato. Questo è vero per l'islam, ma anche per i cristiani.

Tutti i gruppi religiosi hanno interesse ad applicare un protocollo  codificato per lottare contro le deviazioni, perché il loro potere non si sbricioli in molte sotto-tendenze che possano in qualche modo combattere contro di loro. I dogmi devono essere attentamente definiti e precisamente in un riferimento scritto (Bibbia, Corano), che diventi la fonte ufficiale e immateriale. Se la religione è abbastanza potente per prendere il potere politico (come e` stato in Occidente con il Cristianesimo), il metodo più efficace è quello di vietare l'insegnamento della scrittura, grammatica e scienza. La religione può, in qualche caso, come negli stati totalitari riscrivere la storia e cambiare il suo riferimento ufficiale per migliorare  adeguare e distruggere ogni traccia delle versioni precedenti, al fine di continuare a fornire il riferimento come intangibile.

 Questo è ciò che hanno fatto cristiani in Occidente:  "ripulendo  la biblioteca per quasi 2000 anni e vietando alle persone le conoscenze ed il sapere dagli antichi greci per immergere l'Occidente in un buio profondo per più di mille anni .
Questo spiega anche perché le religioni continuano a sostenere le dittature ed i regimi totalitar edi hanno sempre lottato contro la democrazia (la religione cristiana fino a poco più di cento anni fa ed i musulmani oggi).

Un freno all'espansione delle religioni sono i terremoti o  le guerre, perche`  mettono in dubbio l'esistenza di una mente superiore: dopo la carneficina della seconda guerra mondiale, la maggior parte non credeva nella religione e l’ Europa ha cominciato a cadere nelle braccia atee del comunismo (che ha adottato le stesse tecniche collaudate dalle religioni per controllare l'URSS 
sviluppando una propria "inquisizione").

Oggi, in Occidente, le religioni ufficiali faticano sempre di più a contenere l'entusiasmo spirituale e religioso,che non sta svanendo ma sembra che tendi a sgretolarsi: chiunque e` armeggiato con la sua propria religione,si rifugia  nel suo angolo, con il suo guru e il suo piccolo gruppo.
Tutte queste fuoriuscite dal ramo ufficiale preoccupa la chiesa, condivisa tra la tentazione di rigore per forzare il gregge a tornare sulla retta via, e la "tolleranza" per perdere il meno fedeli possibile, fino alle distorsioni normative. Ad esempio, per soddisfare i desideri popolari, non ci sono mai stata più nuovi santi della Chiesa cattolica come negli ultimi anni. Anche canonizzare persone che erano state diffamate poco prima: come Padre Pio o  in altre parti del mondo persone che non sono mai esistite, come Juan Diego in Sud America.....




by F Guzzardi (Author) , Edizioni la Fenice               








martedì 13 agosto 2013

Jimmy Olson ed il Misterioso "Poison Makers"




By F Guzzardi

"Poison Makers", trhiller del 2011 edito da
 Hoffman House press, (edizione in Inglese) e` il racconto magistralmente scritto e orchestrato da Jimmy Olsen. Un racconto ambientato nei Caraibi, con  zombi, riti woodoo e misteriosi intrighi.
Un libro con tutti gli ingredianti necessari ad attivare la nostra fantasia per riprodurre in immagini, le rocambolesche avventure di Edgar Espinosane - Jones  (EJ).
Una storia che,pur rimanendo nel genere "noir", sa suscitare emozioni ed anche qualche risata.
EJ accetta un incarico dal suo enigmatico mentore Garrett Yancy per indagare sulla  morte sospetta  dell'ambasciatore degli Stati Uniti nella Repubblica Dominicana, Adam Quist.Molto presto si trovera` suo malgrado coinvolto in misteri che lo costringeranno a difendersi per non morire. 
Poison Makers è tutt'altro che il solito mistero. Ambientato nei Caraibi degli anni 70, con intrighi politici, rivoluzionari,superstizioni,violenza e storie d'amore.Il protagonista, con l'aiuto del suo migliore amico, un poliziotto domenicano un po` imbranato, si trovera`diviso tra la razionalità (dominicano / americano) e la superstizione per risolvere il mistero  a qualunque costo.Con un finale sopprendente ed inaspettato..... nel pieno stile Jimmy Olsen.


 Biografia
Image of Jimmy Olsen  Jimmy Olsen  didn't start writing fiction until he was well past 40. In the tradition of American writers like Jack London and Louis L'Amour, Olsen spent much of his life seeking adventure. He began scuba diving in 1961 at age 13 and continues today. A machine-gunner in Vietnam, after two tours he settled down awhile, married, started a family and graduated college with a BS in English. Still at college, he published his first national story in a diving magazine. A year later he moved his family to Santo Domingo in the Dominican Republic where he taught at a private American school and started the Republic's first professional diving school, Scuba Dominican, C por A. Hearing rumors of shipwrecks and gold, Olsen and a small group of adventurers discovered the site of the French Man-O-War Imperial and several other vessels. After five years in the Caribbean, Olsen completed his MA at the University of Alabama and returned to writing, taking a job with a daily newspaper in Athens, Alabama for a year before becoming an editor back home in Minnesota. This lasted four years before the thirst for adventure overtook him again and he was back in the diving business, traveling to dive destinations from the Caribbean to the South Pacific. The snorkeling scene in Thing In Ditches comes directly from the author's own rich experiences. Jimmy Olsen has written two additional novels, Scuba, due to be released next year and YR-71, a Vietnam seafaring adventure set near Da Nang. In addition, he's completed 20 short stories, some set in his native Minnesota and others from around the globe. Several of these have recently been sold and will soon be in print. Olsen continues to travel extensively, returning to the Dominican Republic to dive his old haunts only hours before Hurricane Georges. Equally at home at the keyboard of a computer or his ancient Royal, Olsen spends his writing days in a north woods setting without even the basic comforts such as running water or electricity and at his modern office in the city. He has three children, now grown, and lives with his wife in Minnesota.

Dallo stesso autore
                                                      

The hero of Blind Pig Island







Things in ditches

mercoledì 7 agosto 2013

Berlusconi ed il Dovere dei Cittadini





"Sento il dovere di impegnarmi ancora di piu` in politica"



by F Guzzardi

Non amo parlare di B. perche` mi sembra di infierire su un "prodotto" gia` usato e abusato da tutti i media ed a giusto titolo. Il personaggio non fa niente per passare inosservato, anzi, dopo la sentenza Mediaset che lo ha visto condannato per evasione fiscale, l'esercito dei suoi fans ha scatenato manifestazioni e cortei per chiedere che gli sia amnistiata la pena. Uno dei suoi piu` fedeli seguaci ( Biondi ) ha esternato frasi  tipo : " Senza di lui questo paese rischia la querra civile". Durante uno dei comizi ad uso e consumo dei suoi adepti, il nostro B. ha messo in ballo la parola "dovere" per annunciare che il suo impegno politico continuera`con maggior impeto di prima.

E allora vorrei lanciare un invito a quella parte del popolo italiano che si sente in "dovere" di vivere in un paese liberato da Mr. Berlusconi e dal suo Puttanaio. Perche` non si lancia una petizione per impedire a quest'uomo di farsi del male e di farne al popolo italiano? Perche` le televisioni ed i media in generale ( mi riferisco a quei pochi che non sono in mano a lui) non ignorano i suoi fedeli gregari?

Naturalmente la mia e` una provocazione, sappiamo bene che i giornali vivono di questi personaggi e poi la liberta` di stampa.....Ma torniamo per un attimo alla questione del "dovere", se il dovere del signor Berlusconi e`quello di impegnarsi ancora in politica, qual'e` il dovere degli italiani che non vogliono usufruire del suo impegno?



I partiti di destra  alleati di B. sanno benissimo che senza di lui sarebbero condannati a ruoli marginali ma le ragioni dell'alto numero di voti che riesce a mettere insieme e` molto sopprendente vista la pochezza politica che esprime, da non sottovalutare la capacita` di far sognare prospettando eventi impossibile da, realizzarsi e le masse hanno bisogno di sogni, da tenere presente anche alcuni dati secondo me molto importanti nelle strategie elettorali di B.:

Milan AS 5.818.000  tifosi in Italia piu`tutti i dipendenti delle sue aziende ( non serve contarli ma sono tanti....) e se vi aggiungiamo una parte di casalinghe e persone anziene che passa le loro giornate davanti alle reti mediaset con qualche centinaio di fans realmente convinti delle sue capacita` politiche, si capisce come la destra italiana ( estremamente mediocre al pari della sinistra) non possa fare a meno di appoggiarlo nelle sue farneticazioni, consapevole di non avere nessuna chance senza di lui.

Il dovere degli italiani e` quindi di fermare questa macchina mediatica del nulla e correggere con scelte civili e pacifiche, questa anomalia della politica italiana, respingendo  nel buio piu` profondo  ( dove sono sempre stati) i partiti neofascisti e separatisti che si nutrono di questa anomalia, e` dovere degli italiani impegnarsi ancora di piu` nelle vicende politiche del paese, difendendolo da personaggi completamente fuori tempo e completamente fuori luogo.