Il Kazakistan ospita il forum "Energie Future"







da F Guzzardi

ASTANA, Kazakistan, 11 giugno 2013. Il Kazakistan ricco di petrolio, sta assumendo un ruolo guida nell'Asia centrale in termini di risorse energetiche alternative.Il governo del Kazakistan, guidato dal presidente Nursultan Nazarbayev, si è impegnato a lanciare una campagna difficile e senza precedenti per  poter raccogliere i benefici dell' energia rinnovabile nei prossimi anni. Piu`di 800 delegati provenienti da oltre 35 paesi sono previsti  nella capitale Astana in ottobre 8-9, 2013 per partecipare al VIII edizione del Forum KazEnergy che discutera`sul tema:  "Prospettive di energie future euroasiatiche." Oltre ad alcuni capi di stato e leader politici, ci saranno anche esperti di alto livello del settore energetico, gas, petrolio ed energie rinnovabili  che prenderanno parte alla riunione di due giorni. Gli approcci visione strategia e la chiave verso energie future, saranno discussei durante il forum.

Nel forum saranno discussi i benefici, i rischi e le prospettive del "Future Energy"  .

L'incontro internazionale sarà ospitata da KazEnergy, un'associazione di più di 50 grandi aziende energetiche nazionali e internazionali, che si occupano di produzione, trasformazione, trasporto, e società di servizi, nonché quelle dell'energia e dell'industria nucleare. L'associazione aspira a promuovere lo sviluppo sostenibile del settore petrolio, del gas e dell' energia in Kazakistan.

L'incontro ospiterà deliberazioni tra i partecipanti sul futuro delle risorse di idrocarburi e le modalità per raggiungere gli obiettivi  di un' energia sostenibile mediante risorse non convenzionali. Il Kazakistan sta lasciando la sua impronta sulla questione globale dell'energia sostenibile ed il Forum KazEnergy continua a crescere al di fuori del suo formato nazionale, con un evento che stabilisce la sua importanza su scala internazionale.

Il presidente Nursultan Nazarbayev ha già presentato un piano prospettivo per il 2050 che mira a mettere il Kazakhstanin tra le prime 30 nazioni piu` competitive nel mondo. La nazione ha già avviato un'ambiziosa iniziativa chiamata Ponte Verde in cui si prevede di produrre 600 megawatt attraverso le risorse non convenzionali nei prossimi due anni, in concomitanza con l'hosting di EXPO-2017. L'iniziativa Green Bridge ha già ricevuto il sostegno della comunità internazionale a +20 Summit delle Nazioni Unite di Rio e il sostegno di paesi che costituiscono i tre quarti della popolazione mondiale.I principali investitori stranieri tra cui la Banca europea per lo sviluppo, l'International Finance Corporation, ed i governi partner hanno manifestato vivo interesse .

IL primo Ministro dell'Australia Johan Howard, il cancelliere tedesco Gerhard Schroder, il primo ministro di Spain Jose Maria Aznar e il Presidente della Polonia Aleksander Kwasniewski sono tra i dignitari leader che hanno partecipato alle precedenti edizioni del Forum KazEnergy.

Il Presidente del KazEnergy, Timur Kulibayev ha detto, "Il Forum contribuisce ad un' efficace cooperazione fra i paesi industrializzati ed i  produttori d'energie, agevola lo sviluppo della comprensione reciproca e la collaborazione internazionale".

Secondo il primo ministro del Kazakistan Serik Akhmetov, "Forum KazEnergy sta diventando una piattaforma di dialogo internazionale riconosciuto per discutere le questioni più delicate che affrontano questioni energetiche nazionali e globali."
A margine della manifestazione di due giorni, si terra`il Forum KazEnergy Gioventù nel quale i giovani della nazione terranno negoziati costruttivi riguardanti le prossime sfide nel settore energetico degli anni a venire.

Per ulteriori dettagli, si prega di contattare
KazEnergy Servizio stampa
Bauyrzhan Altynbekov
+77172790181, 790.199

Post popolari in questo blog

Gradini

Lettera alla mia migliore amica

26 Giorni